Killer Elite: si comincia

17:21 [emo] 13 Comments



Come già accennato in passato, parteciperò al n.2 di Killer Elite.

La sequenza che scriverò io verrà disegnata da Gianfranco Giardina e in questi giorni ci stiamo rimboccando le maniche per svolgere il nostro bel lavoro con tutte le intenzioni di divertirci a muovere i due birbaccioni che vedete qua sopra: Leviatank e Ted Lavater, due dei protagonisti della vicenda e che avranno modo di incrociare ognuno il cammino dell'altro, ma - posso anticiparlo senza che nessuno mi accusi di svelare dettagli top secret - non per prendere un the.

L'albo uscirà molto probabilmente per la prossima edizione di Napoli Comicon (aprile 2007)

Gli studi dei personaggi che vedete - naturalmente - sono stati realizzati da Gianfranco.


13 commenti:

-harlock- ha detto...

In bocca al lupo a te e Gianfranco, dunque.
Attendo il vostro episodio con curiosità.:o)

P.S. E ovviamente non mollate il resto, ehhhhh??!!

emo ha detto...

@harl> crepi e crepi bene il lupo.
Per il resto, non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello di mollare. :)

Armaduk ha detto...

Sempre bravissimo Gianfranco!! E sono curioso di leggere la tua storia.
Ehi, hai parlato di "sequenza".
Avrà la struttura di una robin round story?

emo ha detto...

@armaduk> che vor dì "robin round story"?
Comunque, la storia sarà di 48 pagine, orchestrate in maniera un po' particolare e uno dei segmenti verrà realizzato dal dinamico duo di cui sopra. Hai sottolineato - giustamente - quale dei due è quello bravo :)

armaduk ha detto...

Uhm... è un esperimento tentato negli anni 80 e con risultati non sempre buoni: un disegnatore (o una coppia didegnatore-sceneggiatore) comincia una storia. Realizza una sequenza che può andare da 1 a 8 tavole. Poi tutto il materiale viene passato ad un altro artista (o coppia) che realizza un'altra sequenza e avanti così finchè l'editore dice stop e l'ultima coppia dovrà trovare un finale. Ma vedo che, fortunatamente, non è questo il caso.

Che TU sia bravo era ovviamente sottinteso. Tra l'altro ho molto apprezzato sia la tua storia su Donnell & Grace che quella su mono (quest'ultima molto pesa e molto bella).

Ma anche se sei bravo non sfuggirai alle mie maledizioni per aver provocato l'autocombustione delle mie tavole! Sigh! Si è salvato solo il disegno di Nonna Abelarda in versione goth con tatuato sulla chiappa destra: "If you read this it's your lucky day":)

Bruno ha detto...

Uahuh! Complimentoni ad everybody!
:-O))

Anonimo ha detto...

Bene.

Io però aspetto notizie anche dall'altro "fronte".

In bocca al lupaccio.


Marin

emo ha detto...

@armaduk> su Killer Elite: esiste un soggetto predefinito cui ci dovremo attenere, nessuna improvvisazione, nessun esperimento come quello cui hai accennato.
sui tuoi apprezzamenti: me li prendo tutti e non proferisco verbo ;)
su Nonna Abelarda: la voglio!

@bruno> auanagana, cansansìti, dèz olràit!

@marin> le notizie dall'altro fronte arriveranno. basta saper aspettare: e sai che non mi difetta la pazienza :)

Anonimo ha detto...

bene... bene... bravo, bravo...
finita Lucca, tutti siamo già a napoli 2007.

io ovviamente lì presenterò 3 tomi su Alan Moore:

1. Alan Moore: Peluria in eccesso, esperiemnti di tricologia e dinamiche creative [saggio]

2. Alan Moore: Invocare un Dio serpente e avere successo (senza essere Rocco Siffredi) [saggio]

3. Alan Moore e i ragazzi perduti [romanzo porno su tematiche gay]

:-)

emo ha detto...

@smoky> mi interessa soprattutto il secondo.
Serve una prefazione?

Niccolò ha detto...

Trovo questi disegni strepitosi e poi sono certo che te la caverai eggreggiamente con K.E.
Ci sei proprio portato per costruire storie del genere.
Pregusto con gusto!!!!!!!

emo ha detto...

@niccolò> grazie per la fiducia!

preacher ha detto...

emo e gianfranco faranno sicuramente uno splendido lavoro.
sono felicissimo che siano a bordo sulla nostra barca piena di assassini a pagamento. :-)