X-Men le origini: Wolverine

14:14 [emo] 10 Comments


Ho pensato un po' di volte da che parte prendere il commento a questo film, ma mica l'ho trovata.
Tutt'altro.
L'unica cosa che persiste è la sensazione di aver visto 'na cazzatona di quelle trucide.
E va pure bene, ci mancherebbe: non si può vivere di sola attesa per Terminator: salvation e in qualche modo bisogna pur compensare.
E' che son perplesso e il neurone mi si sbatacchia fra i rivoli di un interrogativo: un buon attore che fa il gigione e digrigna i denti, un buon regista che lavora più di post-produzione che sul set, un buono sceneggiatore che scrive di schiena e bendato, possono fare una buona cazzatona o possono riuscire a farne una mastodontica?
Ecco, più o meno è questa la perplessità con cui sto combattendo, senza complicarmi la vita andando a parlare di doppiaggio (il doppiaggio! oddio! ahahahaahahahah) o di tradimento/fedeltà filologica della/alla fonte originaria (che sarebbe assolutamente il meno).

10 commenti:

Riccardo Torti ha detto...

una cagata pazzesca, sotto tutti i punti di vista... basta.

emo ha detto...

concordo :)

Armaduk ha detto...

Io l'ho trovato divertente. Una cazzata? Beh, certo. Ma stiamo parlando di supereroi: gente (generalmente) in calzamaglia che si pista tutto il santo giorno. E il film è esattamente ciò che dovrebbe essere: intrattenimento. Ora una delle due: o sono io a sottovalutare il fumetto supereroistico o siete voi a sopravvalutarlo. Ricordiamoci che Watchmen et similia sono un'eccezione. Non la regola.

emo ha detto...

Armà, non c'è bisogno che mi dia del "voi". Non siamo in un fumetto Bonelli :asd:

A parte questo, anche io - da certi film/fumetti/libri - m'aspetto di essere intrattenuto e divertito, ma questo non lo confondo mai con l'abbassare le mie aspettative.
E - soprattutto - basta che non mi si pigli per il culo cercando di farmi passare pressapochismo, cialtroneria e mancanza di capacità tecniche con l'alibi dell'(apparente) semplicità di fruizione di un genere (in questo caso, i supereroi).
E se questa era l'intenzione di regista e sceneggiatore, beh... allora che siano disposti a prendersi un po' di cacca in risposta.

La questione di Watchmen, poi, è fuorviante e fuori luogo (anche perchè: sei sicuro che Moore e Gibbons abbiano raccontato una storia di supereroi? :)): esiste tanta produzione fumettistica supereroistica di grande valore, al di là del fatto che vi si prendano o meno a pizze dei tizi in calzamaglia (immagino non ci sia bisogno di fare dei titoli).
Altrimenti, sarebbe come dire che il cosiddetto fumetto d'autore/sperimentale è esclusivamente un tributo al dio Onan o una detection che circumnaviga l'ombelico dell'autore.
Ci sarà una certa differenza fra Edward Bunker e Faletti, no? Eppure scrivono entrambi noir...

Tornando a questo filmaccio: buchi di sceneggiatura, regia inesistente, montaggio a cazzo e messe in scena ridicole non hanno nulla a che fare col cosa, ma col come.
E il livello è talmente basso da farmi vedere quella forma come sostanza.
E allora m'incazzo.

sraule - racconti ha detto...

e però si vedono le chiappe di hugh kackman, vogliamo tenerne conto oppure no? :)

mah, io sono sulla linea di armando. x-men, il fumetto, è una cagatona (il che non mi ha impedito di leggerlo con gusto per un lungo periodo), il film è una cagatona dello stesso genere.
l'ho trovato più onesto di (ad esempio) l'ultimo batman.
certo, le origini sono incasinate (ma anche nel fumetto ci hanno ripensato più o meno 200 volte, sicché...), sabretooth (ma era sabretooth?) era poco peloso, wolverine troppo alto (ma mi sento di passarci magnanimamente sopra), weapon x era un po' scialbo (ma era scialbo anche nei comics, siamo onesti)... ma si vedeva il lato B nudo di hugh jackman, l'ho già detto?

sraule - racconti ha detto...

"jackman". sarà un lapsus?

Armaduk ha detto...

ma questo non lo confondo mai con l'abbassare le mie aspettative.E' esattamente quello che intendo.
Se vado a vedere wolverine le mie apettative sono piuttosto basse. Perchè quando fanne queste cose i mericani so' mericani. Il fatto che esista tanta produzione fumettistica supereroistica di grande valore è vero, ma è anche vero che si tratta in genere di eccezioni realizzate fuori dalle serie regolari. Se vado a realizzare un film su wilverine faccio riferimento alle serie regolari e non a "havok/wolverine: fallout", tanto per dirne una.

emo ha detto...

@susanna>

x-men, il fumetto, è una cagatona (il che non mi ha impedito di leggerlo con gusto per un lungo periodo), il film è una cagatona dello stesso genere.è un fumetto seriale, ci sono archi narrativi e archi narrativi.
ci sono enormi stronzate e perle mica da poco.
a me - ad esempio - di media i mutanti poco m'attizzano, ma non riesco a dirti se si tratti di cazzate o meno in toto.
dipende.

l'ho trovato più onesto di (ad esempio) l'ultimo batman.ecco, invece io ho trovato l'ultimo Batman parecchio coraggioso: lo spostare l'attenzione sui tanti personaggi e i punti di vista, gotham fatta di specchi e in diurna, complessità dell'intreccio, complessità tematica.
Eppure parliamo anche qua di cosplayer davanti a una macchina da presa :asd:

emo ha detto...

@armando>


Se vado a vedere wolverine le mie apettative sono piuttosto basse. Perchè quando fanne queste cose i mericani so' mericani.Le mie, invece, sono proporzionate ai nomi coinvolti e - in questo caso - non erano mica da niente.


Il fatto che esista tanta produzione fumettistica supereroistica di grande valore è vero, ma è anche vero che si tratta in genere di eccezioni realizzate fuori dalle serie regolari.Ti prego, Amà, non farmi fare un elenco: sono già stremato dall'elenco dei fumetti noir :)



Se vado a realizzare un film su wilverine faccio riferimento alle serie regolari e non a "havok/wolverine: fallout",tanto per dirne una.


Havok/Wolverine: fallout, per come lo ricordo, era ottimo sotto il profilo grafico, ma 'na mezza chiavica di storia.
Mentre tanta altra roba di Wolverine (Weapon X, il recente Nemico pubblico, gran parte delle storie ambientate a Madripoor, gran parte del ciclo di Rucka, sono riusciti a mantenere un ottimo equilibrio fra storia e disegni.

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e