Morgan - Da A ad A

09:23 [emo] 5 Comments


Seguo Morgan solo da quando si è distaccato dai Bluevertigo per intraprendere la carriera di solista.
Il suo primo album, Canzoni dell'appartamento, mi aveva colpito molto per l'eleganza rétro dell'approccio, in particolare al testo. Il secondo passo, da far tremare le vene ai polsi ai sani di mente, ma che solo un pazzo poteva compiere in questo piano della realtà, è stato il riuscito e appassionato remake del deandreiano Non al denaro non all'amore nè al cielo.
La notizia di un terzo album mi ha quindi stimolato all'acquisto e in men che non si dica mi son ritrovato ad ascoltare questo Da A ad A, lanciato negli ultimi giorni in tutte le radio attraverso il singolo Tra 5 min.
Diciamolo subito: Tra 5 min. è un pezzo un bel po' paraculo, che denota tutta la sua paraculaggine soprattutto se ascoltato in mezzo all'album.
E' un pezzo che mi è piaciuto molto, ma che non ha niente a che fare o quasi col mood degli altri pezzi. E' il classico singolo per stuzzicare le orecchie, che poi vengono sorprese da contrasti musicali, intuizioni e immagini di grandissimo fascino, ma che viaggiano su modalità espressive completamente diverse.
Quelle che regala Morgan sono suggestioni che nascono per accostamenti di opposti, ai limiti dell'azzardo e che vedono in Contro me stesso (ultimo pezzo della track-list) l'esempio più riuscito ed emozionante. Non è un album da sottofondo Da A ad A, ma un album da ascoltare con estrema attenzione, fatto com'è di piccole e grandi difficoltà letterarie e musicali, ma di eccezionale gratificazione emotiva.

Qua sotto potete ascoltare Contro me stesso e vederne il viedo.

5 commenti:

Claudio ha detto...

comprato ieri! ; )

emo ha detto...

Io sabato. L'hai ascoltato? Che ne pensi?

Claudio ha detto...

io conosco tutt la produzione di Morgan dai tempi dei BluVertigo. Ho anche un album con una sola canzone dal titolo Tasto nero che dura quasi 10 minuti. Ma preferisco molto più il Morgan di ora. Canzoni d'appartamento é splendido. Da Ada l'ho ascoltato solo una volta, ma l'ho trovato subito "DADA". Lui é la reincarnazione di Marcel Duchamp artista Dadaista del 1900. Adoro questa nuova forma musicale che richiama la sonorità degli anni 60 con l'elettronica matrice della sua storia.
Morgan é un grande!
Un pazzo!
Ma é un grande!

La ele ha detto...

Ti ho lasciato sul mio blog una simpatica catena da fare.
Idea del Boss Cajelli! ;)

La ele

emo ha detto...

Bene, il tempo di riordinare le idee e i ricordi e posto :)