aggiurnamènt speciale

08:41 [emo] 12 Comments


E - come anticipato - abbiamo messo in linea la short di OWC.
Fate finta che oggi è il 24 di dicembre, animatevi di rassicurante spirito natalizio e accorrete numerosi QUA.

Qua sotto, invece, la prima pagina di sceneggiatura (Gianfranco posterà invece una delle tavole a matita e - per i più feticisti dei completisti - nei prossimi giorni posteremo di là tutta la sceneggiatura e tutte e tre le tavole a matita).

TAVOLA 1

1 - STRISCIA (bassa in altezza). John nel presente, nel diner di Sal. Si accende una sigaretta come solo lui sa fare.

2 - STRISCIA.
Nel passato, John e Maria in PA si avvicinano al diner di Sal. John si sta accendendo la sigaretta. Maria gli avvolge il braccio libero. Sorride, vede Montez che sta spazzando davanti al diner (ma noi non lo vediamo, Maria guarda verso di noi). Sono piuttosto vicini e Maria si rivolge a Montez.
C’è freddo, fumo dalle bocche, indumenti pesanti.

MARIA allora è vero che Sal ha deciso di chiudere prima, oggi!


3 - Inquadratura larga di Fredo, fino al ginocchio, vediamo dietro di lui l’ingresso del diner. Sorride e alza la testa verso Maria e John

MONTEZ Shhh… non dirlo troppo a voce alta, chè magari cambia idea anche se è Natale.


4 - Un po’ dall’alto. Maria sta aprendo la porta del diner, ma si volta verso il lettore. Sorride e si porta l’indice della mano libera davanti al naso e alle labbra, come per invitare John e Montez a non dire nulla. Di quinta, in silhouette e di spalle, John e Montez.

MARIA Entro a sincerarmi che tutto fili liscio.

3 e 4 sulla stessa striscia


5 - Laterale a mezzo busto di Montez e John dalla porta del diner. I due s’intendono, Sal non può dire di no a Maria. Rilassati entrambi, Montez sorridente.

MONTEZ Avrà ragione lei anche ‘sta volta.

FRANK (da FC) ci puoi giurare, Montez…


6 - John e Montez di spalle, Frank si avvicina. E’ tranquillo, ma Frank è il burbero, quindi non sorride. Mani infilate nelle tasche del giaccone.

FRANK …dovrei chiedere a lei di parlare con quel coglione di mio fratello.

5 e 6 sulla stessa striscia

12 commenti:

Ed! ha detto...

sono andato a commentare dopo essermi letto le 3 pagine con cappuccino e cornetto alla crema. ahhh non potevo iniziare meglio la giornata.

Ovviamente Emo, non posso non linkare anche il tuo storico blog sul mio.
Non vorrei essere l'unico utente di blogspot senza il tuo nome nella colonnina ;P

P.S.: ci sono 4 fumetti lunghi di Bonny... fammi sapere che ne pensi (avrai delle sorprese)

emo ha detto...

Grazie per il sostegno entusiastico :)
Avevo già beccato (e linkato) il tuo blog, a breve leggo le storie e ti dico!

INFINITO ha detto...

Emo che significa laterale a mezzo busto?

Intendi un PA (piano americano) inquadrato di fianco?

Ho provato a leggere la sceneggiatura ma non riesco a visualizzarla ne come disegnatore ne come sceneggiatore.

Prova a renderla piu' chiara. ;-)

3DEIMOS ha detto...

Sono andato di filato a vedere i disegni dopo aver letto la sceneggiatura. Per il tuo lavoro confermo quello che già sapevo, quindi evito di farti i complimenti. Solo una domanda, è voluto l'uso dei pochi particolari? Nel senso che ho letto anche altre sceneggiature e ho notato che diversi scrittori parlano meglio dell'ambiente o dei personaggi mentre tu (credo) hai già ben chiaro quello che poi disegnerà Gianfranco, quindi tendi a tralasciare delle cose a livello descrittivo. (oppure è proprio il tuo stile?).

emo ha detto...

@3deimos> dipende essenzialmente da due fattori: il tipo di storia e il rapporto col disegnatore.
Considera che con Gianfranco ormai è un anno e passa che lavoriamo insieme e quindi, prima, parliamo molto della storia, quindi quando mi ritrovo a scrivere la sceneggiatura posso permettermi di dare per scontate parecchie cose.

INFINITO ha detto...

@Emo quindi confermi quello che ho visto io leggendo la tua sceneggiatura, molto carente a livello tecnico.

Se io presentassi una sceneggiatura cosi' ad un disegnatore me rimanderebbe indietro.

In pratica sto Giardina ti sta facendo da co-sceneggiatore oltre che disegnatore...

madmac ha detto...

emo, ti ammiro sempre più per la tua pazienza

Ed! ha detto...

Io ammiravo Pazienza perchè non era un emo.












:asd:

Skiribilla ha detto...

[Ed.... ;-)]


Questa me l'ero colpevolmente persa, roba da matti.
Mi piace troppo vedere il dietro le quinte.
E mi piace vedere fino a che punto le collaborazioni possano dare bei frutti, sicuramente non sempre in modo facile e indolore.
Bravissimi, davvero.

emo ha detto...

@skiribilla> grazie, sei gentilissima.

Max ha detto...

Leggo solo ora... causa tanti impegni.

BRAVI RAGAZZI! Comprendo bene il modo di lavorare che segui con Gianfranco :) Andrea ed io viviamo la stessa sinergia... ed è una figata!

Gufo ha detto...

Emo, bel lavoro, anche se mi fa un po' strano leggere un fumetto in italiano dopo cosi' tanto tempo. Mi sembra che i dialoghi non filino, ho la sindrome del doppiaggio e cerco di immaginare come fossero "in originale".

un piccolo snafu nel lettering della prima tavola, vignetta in basso a sx:

"Avra ragione lei anche '(acapo) sta volta" - il lettering elettronico si e' incasinato?