il cinema che aspetto

14:58 [emo] 23 Comments























Temo che riuscire a vederli tutti in sala sarà impresa ardua, ma come buon proposito per il nuovo anno non ho trovato niente di meglio (tutto ciò che riguarda il fumetto non oso nemmeno provare a scriverlo o a dirlo ad alta voce).

Purtroppo non ho trovato le locandine di Gomorra (dal libro di Saviano), Hotel Meina (di mastro Lizzani), Pride and Glory (con Ed Norton e Colin Farrell), What just happened? (Barry Levinson dirige Bruce Willis, Stanley Tucci e John Turturro), Colpo d'occhio (il nuovo di Sergio Rubini) e Speed Racer dei Wacho brothers.
E sono pure talmente scemo che accetto consigli per qualche integrazione.

23 commenti:

neikos ha detto...

Faccio lo sborone?

Io "No country for old men" l'ho già visto. :D

Se un giorno di questi capiti su msn ti dico qualcosa di più. ;)

Condivido le aspettative riguardo Sweeney Todd, The Dark Knight, il nuovo Indy e soprattutto There will be blood (da noi sarà tradotto con il terribile "Il petroliere") che se è bello anche solo la metà di quanto sostengono i critici americani sarà un capolavoro.

I'am a legende invece al cinema non vado a vederlo neppure morto, a giudicare dai trailer non è un adattamento, è lo stupro di un capolavoro letterario.

Bye

Antonio ha detto...

American Gangster dicono che e' la classica americanata.

D'altronde, se veramente volevano parlare di un gangster negro, non avrebbero dovuto usare Denzel Washington come attore...

3DEIMOS ha detto...

Dei film citati aspetto di vedere solamente Next, Ironman, il nuovo di Tim Burton e The Dark Knight (anche se il nuovo Joker...mah!!!), comodamente seduto in sala...il resto lo aspetterò a noleggio. Di "io sono leggenda" ho già visto l'originale (questo è un remake di Omega Man con Charlton Heston, non so se lo sapevi) quindi per il fatto che io odio praticamente ogni remake sulla faccia della terra, ne farò a meno. Il nuovo Indiana mi ispira ma ho paura che sia una emerita cavolata...spero che verrò smentito.

brian-GraphiCat ha detto...

no country for old man l`ho visto...
se lo consiglio/ si.no.forse.

pero` l`ho scoperto grazie al tuo blog.. ( in quel post ormai vecchiotto) indi grazie per la segnalazione

ma indiana jones e` uno scherzo vero?

3DEIMOS ha detto...

Emo, se non lo hai visto, guarda qui: http://www.imdb.com/video/trailer/me60811758/

emo ha detto...

@neikos> grazie per il pensiero e hai tutta la mia invidia, ma per NCFOM voglio resistere e godermelo al cinema :)

@antonio> quello che oggi è il fratello scemo degli Scott non è che dia tutta 'sta fiducia manco a me, ma voglio sperare.
perchè ce l'hai così tanto con Washington? Non gli piace il rap?

@3deimos> Ho visto Omega Man che tu manco eri nato, certo che lo conosco :)
Grazie per il video!

@brian-graphicat> se è un film che divide sono ancora più felice del fatto che esista.
Indiana Jones uno scherzo? Giammai!

Antonio ha detto...

Non e' che ce l'ho con Washington, anzi. E' un attore bravissimo, figurati.
Il problema e' che e' la faccia presentabile negra di Hollywood.

Alla fine la glorificazione di Nicky Barnes usando gli stilemi hollywoodiani lascia il tempo che trova, per me.
Se voglio "Criminology" vera, mi ascolto Only Built For Cuban Linx, o al massimo leggo Queens Reign Supreme. Non me la faccio raccontare certo da un regista di Hollywood....

keison ha detto...

ne aspetti giusto un paio!

madmac ha detto...

oltre a molti di quelli da te segnalati, io aspetto "Control", il film sui Joy Division, e sarà un'attessa vana.
poi "The Darjeeling Limited", di Wes Anderson, "Righteous Kill" con Pacino e De Niro fianco a fianco (De Niro è anche il protagonista di "What Just Happened?", sbav) e "Be Kind Rewind" il nuovo di Gondry con Jack Black, che solo a leggerne la trama mi fa impazzire!

valentina ha detto...

in bocca al lupo ^_^
ma quando esce da noi sweeney todd?? ciao ^^

neikos ha detto...

Emo, il NCFO dei Coen non divide (anzi la critica americana è piuttosto unanime nel definirlo il film dell'anno assieme a There Will Be Blood) ma può far incazzare, e di molto, lo spettatore medio che si aspetta il classico film hollywoodiano (e davvero non è questo il caso).
Poi, sai bene più di me quanto sia particolare l'impalcatura narrativa che sorregge il romanzo di McCarthy, ti basti sapere che quella dei Coen è una trasposizione al contempo fedelissima (a partire dai dialoghi) e originale, squisitamente "coeniana".

Per quanto mi riguarda non saprei ancora dare un giudizio univoco e definitivo sul film, necessito una seconda visione senza dubbio, ma una cosa è certa, non lascia indifferenti ed è una gioia per gli occhi.

Ah, quoto anche madmac, il nuovo film di Wes Anderson sempre assolutamente imperdibile.

emo ha detto...

@antonio> perchè?

@keison> aspettare non costa nulla :)

@madmac> vedi che qualcosa mi mancava? Righteous Kill doveva far parte della lista!

@valentina> grazie per gli in bocca al lupo (ma perchè?).
L'uscita di Sweeney Todd è prevista per venerdì 22 febbraio.
Ultima cosa: ci conosciamo?

emo ha detto...

@neikos> la mia curiosità, se possibile, non fa che aumentare...

werther ha detto...

Dici che arriveranno tutti sti film a Sassari.....?

werther ha detto...

Antonio il cacciatore di negri!
Sempre in cerca del nuovo Michael Jackson!
Che minchia vuol dire "è la faccia presentabile nera di Hollywood".....Zezzeli Washington è un grandissimo attore e per fare dei buoni films ci vogliono anche dei buoni attori.
Per quanto riguarda il regista.....no comment, a me piace più il fratello tony di lui ma ciò nonostante... no comment.
Per il resto, non fate incazzare il mio negro!

emo ha detto...

@Werther> vorrei poterti dire di sì, ma mi ingobbisco e immalinconisco e dico che temo che sarò costretto dover dar fondo alla tessera del videonolo...

3DEIMOS ha detto...

Emo, non è mica colpa mia se quel film lo hanno realizzato nel 1971 (cioè prima di quando sono nato) eh eh eh...l'importante è sapere che il film nelle sale è un remake però...cosa che non tutti sapranno, perchè LORO non te lo dicono, ma loro chi? Chi?

neikos ha detto...

3deimos, quello col buon Will Smith non è un remake ufficiale di "Occhi bianchi sul pianeta terra". Semplicemente, in fase di produzione fu messo subito in chiaro che il film sarebbe stato più simile al film con Charlton Heston che al romanzo di Matheson.

Ma ripeto, non è un remake in senso stretto.

Ciò nonostante non lo andrò a vedere al cinema.
Molto meglio "L'ultimo uomo sulla terra" di Ragona col buon Vincent Price come protagonista.

3DEIMOS ha detto...

Neikos, non capisco la fifferenza, visto che Omega Man (titolo otiginale di "occhi bianchi sul pianeta terra" in italiano) è tratto dal libro di Richard Matheson "I am Legend" - che però non ho letto (ma che farò quanto prima). Il sughetto è quello, le idee scarseggiano e si tende a rimodernizzare vecchi capolavori. Stessa cosa per "ultimo uomo sulla terra", la trama è uguale, quindi dove sta la differenza? Io dico nella regia, per ora preferisco Omega Man. IMHO

julie ha detto...

wiiiiiii...ne voglio vedere almeno il doppio della metà!!!che fichi!ciao!

neikos ha detto...

@3deimos: "Occhi bianchi sul pianeta terra" è tratto dal libro di Matheson almeno nominalmente ma ha poco a che spartire col capolavoro che è Io sono leggenda.

La produzione del film con Will Smith, dichiarando una maggiore aderenza al film con Heston, di fatto afferma la propria infedeltà alla fonte letteraria.

E vedendo i trailer il film col buon Will non c'entra un cacchio o quasi col romanzo di Matheson (che ti consiglio vivamente).

3DEIMOS ha detto...

Neikos, senza tirarne fuori un polverone, i pensieri sono pensieri e per me la storia di tutti e 3 i film è uguale, quindi non vedo grande originalità nel proporre una storia tre volte di seguito al pubblico. Vuoi effetti speciali rinnovati, vuoi attori nuovo, sempre quello resta.

neikos ha detto...

In sintesi: le storie dei tre film sono diverse più che altro in base all'aderenza maggiore (e qui intendo il film di Ravona) o minore (leggi "Omega man" e il film con Smith, di prossima uscita) alla fonte letteraria, certamente i presupposti sono-o almeno dovrebbero essere-gli stessi.

Ma per il resto ci siamo fraintesi, nel senso che siamo totalmente d'accordo.
Neanche io sento il bisogno di un ennesimo film su I am legend (e infatti quest'ultimo non andrò a vederlo)ma non nego che un prodotto "filologicamente" più corretto e rispettoso dell'opera di Matheson mi avrebbe certamente attratto di più.