the greatest comics of the year for me and only for me

10:40 [emo] 13 Comments

Anche quest'anno mi sono divertito a incolonnare le letture che mi hanno più coinvolto, incuriosito e colpito nei dodici mesi precedenti.
Più precisamente si tratta di due classifiche, una dedicata alle storie auto-conclusive e l'altra al fumetto seriale.
Ho la fastidiosa sensazione di aver dimenticato qualcosa, ma va bene uguale, dato che tanto - domani - rivoluzionerei i titoli.



TOP 10 STORIE AUTOCONCLUSIVE


Il vangelo del coyote
di Gianluca Morozzi, Giuseppe Camuncoli e Michele Petrucci
Guanda Editore
Titolo d'esordio per la nuova collana Guanda dedicata al fumetto e affidato al romanziere Morozzi e a un duo di disegnatori dalla cifra stilistica apparentemente incompatibile. La storia, invece, è un bel pugno allo stomaco e una carezza al cuore, un vero manifesto d'amore e sangue, scritta benissimo e disegnata in maniera altrettanto entusiasmante.

Mom's cancer
di Brian Fies
Double Shot
Parlare di cancro in maniera autobiografica non è cosa facile e le derive vittimistiche o pornografiche sono dietro l'angolo, ma in questo caso Fies riesce a mantenere un equilibrio e un approccio straordinari. Un fumetto che fa bene e fa male come pochi.

Il sangue della mala
di Loustal
Coconino Press
Un polar di quelli che non scordi, che ti prende con forza, ti tratta male e ti commuove pure. Loustal al suo meglio, fra atmosfere cupe, malinconiche, un'azione sghemba e un'ambientazione della e nella memoria che lasciano stremati.


Ice Haven
di Daniel Clowes
Coconino Press
Citazionista, caustico, surreale, Daniel Clowes regala con Ice Haven un altro tassello della sua personalissima visione dell'umanità, della vita di provincia, dei risvolti ambigui e inquietanti insiti in ogni essere umano.

Vita e dollari di Paperon de'Paperoni
di Carl Barks
Walt Disney
Alcune perle barksiane dedicate al papero più ricco del mondo e ri-confezionate a trenta e passa anni di distanza dalla Disney in occasione del sessant'anni del personaggio. Un volume da coccolare, respirare e metabolizzare.



Maciste e altre storie
di Stefano Misesti
Edizioni BD
Sfido chiunque a rimanere insensibile difronte alla travolgente vis ridanciana di Maciste e delle altre bellissime storie brevi realizzate da Misesti e raccolte da BD in questo volume. Non sense, gag surreali e magnificamente stranianti.


Un gangster ebreo
di Joe Kubert
Planeta DeAgostini
La mano sapiente ed esperta di una colonna del fumetto occidentale al servizio di una storia semplice e asciutta, ricca di pathos e con un impianto grafico robusto e di eccezionale espressività. E tutto questo nonostante temi e ambientazione siano fra i più abusati nel cinema, nella letteratura e nel fumetto.


Gli occhi e il buio
di Gigi Simeoni
Sergio Bonelli Editore
Secondo dei romanzi Bonelli, il primo che mi ha convinto e ringalluzzito. Proprio una bella lettura, grazie a una trama molto frequentata ma saggiamente contaminata da un Simeoni che, anche dal punto di vista grafico, offre una prova eccellente.


Quebrada
di Matteo Casali, Giuseppe Camuncoli e altri
Edizioni BD
A mio avviso il miglior fumetto di Casali, per l'idea vincente e avvincente di una crime story ambientata nel mondo della lucha libre, per la caratterizzazione dei personaggi. Fra i disegnatori, poi, i nomi di Camuncoli, Fuso, Dell'Edera e Accardi spiccano per le loro ottime tavole, ma il livello è sempre alto.


R
di Atsushi Kaneko
d/Visual
una delle follie più divertenti che potessi aspettarmi di leggere. Kaneko è un pazzo scriteriato dalle trovate narrative e grafiche elettrizzanti e stordenti. Una bellissima sorpresa. E da un manga, poi.




TOP 10 FUMETTO SERIALE


Rat-Man nn.62/63 - 299 e +1
di Leo Ortolani
Panini Comics
Forse il fumetto più bello dell'anno, in assoluto. Ortolani ai propri vertici espressivi, completamente padrone della pagina e magnifico affabulatore. Il finale, poi, fa dieci a zero al 300 milleriano di cui questi due albi dovrebbero essere la parodia.


100 Bullets - Samurai
di Brian Azzarello e Eduardo Risso
Planeta DeAgostini
Lo confesso, ho preso uno degli archi narrativi a caso di 100 Bullets, ma solo perchè la serie sta procedendo costantemente a ritmi vertiginosi di qualità e non ci sarebbe differenza alcuna. Azzarello è il mago del depistaggio e del nascondino, se poi gli anfratti e le ombre noir sono quelle di Risso, allora diventa tutto più facile.


Torpedo voll.1/2/3
di Enrique Abuli e Jordi Bernet (e un pizzico di Alex Toth)
Edizioni BD
Qualche mese fa m'ero già sbrodolato tutto parlando del primo volume dell'integrale di Torpedo. Ora che siamo al terzo, non posso che confermare, reiterare e ripetere allo sfinimento tutto quanto di buono si possa dire su questa serie. Da leggere. Punto.


Dylan Dog n.251 - Il guardiano del faro
di Bruno Enna e Giovanni Freghieri
Sergio Bonelli Editore
Ritrovarmi a leggere Dylan Dog con passione mi è capitato di recente solo con alcune storie di Paola Barbato. Con quest'episodio ad opera del duo Enna/Freghieri, però, ho piacevolissimevolmente aggiunto un'altra tacca.



Alack Sinner vol.1 - Conversando con Joe
di Carlos Sampayo e Josè Munoz
Nuages
Riproposta in formato maestoso del celebre peccatore di Sampayo e Munoz. Un'edizione filologicamente necessaria e che permette di riassaporare in tutta la loro magnificenza e struggente forza narrativa i passi di danza in china di Munoz e le parole nere di Sampayo.

Volto Nascosto n.1 - I predoni del deserto
di Gianfranco Manfredi e Goran Parlov
Sergio Bonelli Editore
Il fumetto seriale senza senso di colpa, la narrazione d'ampio respiro per il gusto della stessa, una ricostruzione storica da spavento, dei disegni che rimangono negli occhi per parecchio tempo. Se tutta la miniserie sarà anche solo la metà bella di questo primo numero, ci sarà da esultare.

DMZ vol.1 - On the ground
di Brian Wood e Riccardo Burchielli
Planeta DeAgostini
Quando l'avventura si fa politica senza diventare propaganda, quando l'intrattenimento pone i grandi dilemmi etici senza soffocare la storia, quando uno sceneggiatore ispirato incontra un disegnatore ispirato. Ecco, quando capitano tutte queste cose, è facile che ne venga fuori una serie come DMZ.


Liberty Meadows vol.3 - L'estate dell'amore
di Frank Cho
saldaPress
E' vero che non sono uscite finora migliaia di strisce ed è altrettanto vero che non frequento assiduamente il genere, ma con la chiusura di Calvin & Hobbes non ho trovato una serie che mantenga un livello di spassosità costantemente altissimo come la striscia di Cho. Fa-vo-lo-sa.

Loveless voll.1/2 - Che razza di ritorno a casa e Denso come il sangue
di Brian Azzarello e Marcelo Frusin (e altri)
Planeta DeAgostini
Non ha la forza dirompente del primo arco narrativo di 100 Bullets e anche altrove Azzarello ha avuto partenze più brucianti, ma la persistenza di Loveless al termine della lettura è una dote che non può essere sottovalutata. Ottimo Frusin, seguito da uno Zezelij da dimenticare e un Dell'Edera da incorniciare.

Tex nn.563/564 - Spedizione in Messico e Rurales!
di Mauro Boselli e Dante Spada
Sergio Bonelli Editore
Western classico e robusto, fatto di tutti i topoi del genere, ma amministrati e gestiti con misura e asciuttezza. Dialoghi fluviali (a volte in maniera esagerata), buoni personaggi, disegni efficacissimi, freschi e in cui non c'è solo del buono, ma spesso dell'ottimo.


13 commenti:

3DEIMOS ha detto...

Quainti fumetti da leggere: confermo per Torpedo, Quebrada (grazie) e 100 Bullets. Loveless (Azzarello madooo) mi ispira parecchio e lo prenderò. Per il resto è dura stare dietro a tutto.

emo ha detto...

meno di quanto sembri, se sei disposto a scippare la pensione a qualche vecchietta :)

Bruno ha detto...

Grazie per i preziosi consigli fumettofili. Per autofinanziarmi, ho provato a fare un prelievo coatto in banca, ma quell'odiosa vocina mi invitava a tornare indietro e depositare gli oggetti nella cassettiera. Che si sia accorta della presenza del Kalashnikov sotto l'impermeabile?
:-D
Maciste di Misesti, è davvero una bomba. Ancora rido, dopo due mesi che me l'hanno regalato!

edilavorochefai ha detto...

grande..io adoro le classifiche..
sarà un problema?
:)

emo ha detto...

@bruno> ogni volta che leggo qualcosa di Maciste mi ribalto talmente tante volte che perdo il conto.

@edilavorochefai> se fatte per gioco, pure io le amo molto. sarà grave? :)

3DEIMOS ha detto...

Emo, con la vecchietta ho provato una volta sola e me le ha date di santa ragione e pure con l'ombrellino (tipo nonnina di Madagascar per capirci!!! Eh eh eh

bruno enna ha detto...

Caspita. Questa proprio non me l'aspettavo. Grazie!

Bruno

emo ha detto...

@bruno> oltre alla targa, alla cena potrai prendere anche un altro Tirame Bajo.

bruno enna ha detto...

Ok. Spero almeno che la targa sia più digeribile.

emo ha detto...

certo, è una targa millesfoglie, con nome e motivazione scritti in nutella.

armaduk ha detto...

ewwiva!
per il secondo anno consecutivo sono (in un certo qual modo) nella top ten! quasi quasi comincio a tirarmela!:P

Anonimo ha detto...

k figata,adoro i fumetti,ne ho un casino ho letto loveless k è stupendo ma mi servirebbero dei consigli sui fumetti da leggere gli ho finiti

emo ha detto...

e tu chi sei?