in lettura

17:27 [emo] 4 Comments

Napule è mille colure, ma anche una bella vagonata di suggestioni.
Due di queste mi sono state regalate nei giorni della fiera.
Una durante la premiazione e l'altra da Gianfranco.



Lo scontro quotidiano era nella pila delle cose da leggere e ora l'ha risalita finendoci in cima, dato che ha vinto il Micheluzzi come miglior fumetto straniero e son veramente curioso.



Kafka sulla spiaggia
, invece, è la penultima opera di un autore che non conosco per niente, salvo che per Tokyo Blues, letto ormai una vita fa.

4 commenti:

Luc ha detto...

Carissimo, mi ha fatto piacere come sempre vederti e scambiare quattro chiacchiere, e m'è dispiacito molto non riuscire a darti un salutino prima di andar via venerdì pomeriggio, ma nel giro finale prima di scappar via insieme a duccio non ti ho beccato. però mi sembra che oltre a tutte le altre cose, comicon sia stato anche fruttuoso !!!
Riguardo il Larcenet ... beh io lo avevo preso un po' dubbioso a Lucca scorsa, ma mi son dovuto ricredere con molto piacere. E' splendido, veramente. Non so chi erano i concorrenti, ma questo vale di per sè ... e il premio perso sia meritato. Poi ho visto la mostra di Micheluzzi, che ho amato alungo fra corrierino e poi milano libri. beh, da rimanere senza fiato a vedere quelle tavole quasi A3 e quel segno ....

bardamu ha detto...

Lo scontro quotidiano è potentissimo.
buona lettura.

neikos ha detto...

Mi accodo ai pareri positivi.
Lo scontro quotidiano è grandioso.

L'altro me lo segno, "Lo scontro quotidiano" è una meraviglia (aspettando il seguito)