Savarese

10:26 [emo] 2 Comments


Nel corso degli anni ho letto Savarese sulle pagine dei settimanali Eura, ma con estrema irregolarità (e ancora più di rado nella collana Euracomix) e quasi esclusivamente per i disegni di Domingo Mandrafina: non avendo mai avuto la possibilità di leggere la saga dall'inizio, non sono mai riuscito ad inserirmi in corso d'opera*.

Ora che Savarese è uscito nella collana I maestri del fumetto curata da Magic Press per Panorama/Mondadori, ho avuto modo di apprezzare una volta di più l'immensa classe del disegnatore argentino (nonostante la stampa a cacarella, che si mangia un sacco di segni), ma - anche - di avere conferma della bravura di Robin Wood, sceneggiatore fluviale, inarrestabile, che ha all'attivo un numero impressionante di (belle) opere.

Savarese si inserisce nella grande tradizione del feulleiton di formazione sudamericano anni '70/'80, ma contaminato pesantemente da atmosfere, situazioni e intrecci propri delle gangster story (QUI qualche nota chiarificatrice in più).
Certo, i testi e la prosa di Wood sono a volte stucchevoli e sovrabbondanti di retorica, ma Savarese regge bene all'usura del tempo e mantiene una grande forza narrativa, grazie soprattutto a una trama solida e alla ricchezza del pantheon di personaggi.
Sui disegni di Mandrafina, poi, manco sto a dire troppo: meravigliosi. E sono praticamente certo che - per alcune situazioni - il buon Miller se lo sia più che guardato per il suo Sin City.


*e la lettura di quest'antologia non ha fatto altro che aumentare il desiderio di rivedere proposto Savarese in un'edizione completa, in b/n e stampato a dovere...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma secondo te gli altri della collana vale la pena di comprarli?
Per esempio quello su Pazienza ha cose in più rispetto a Zanardi 1 e 2?
Grazie
Francesca

emo ha detto...

Io li sto prendendo tutti, anche se non è la prima volta che la stampa lascia a desiderare.
Appena mi restituiscono quello di Pazienza, scrivo qua cosa contiene con precisione.