elettrocardiogramma sotto sforzo

18:47 [emo] 7 Comments


Mica facile parlare di SeD.

La fredda cronaca dice che SeD era una fanzine fotocopiata, formato A4, dal numero di pagine oscillante fra le 32 e le 56 e della quale sono usciti 6 numeri (da 0 a 5, più un numero speciale in formato ridotto) fra il marzo del 1992 e il luglio del 1994.

Ma con la fredda cronaca preferisco incartarci il pesce.

SeD è stata un triennio, SeD è stata una forza catalizzatrice, SeD è stata sangue, sudore e lacrime, SeD è stata la Lucca del '92 vissuta quasi in prima fila, in trincea, SeD è stata un'esperienza collettiva e di crescita individuale, SeD è stata la madre di amicizie forti, di notti insonni passate a farsi trapanare i timpani da una stampante ad aghi, SeD è stata il paese dei balocchi e senso di colpa nei confronti dell'università, SeD è stata Alessandro, Antonio, Antonio, Cristiano, Fabio, Gianluca, Jacopo, Manuel, Paolo, Massimiliano, Tony, SeD è stata e da più di dieci anni non è più.

Mi sa che per ora va bene così, altrimenti non mi regge la pompa.


7 commenti:

Antonio ha detto...

mamma mia quanto zucchero che gronda da 'sto post... :-)

Ciao

A.

Ack ha detto...

Ti sei dimenticato di citare il mio ottimo articolo sul maggiolone di Dylan Dog, unico motivo per comprare quella rivista:))

emo ha detto...

@antonio> non mi andava di riscriverlo perchè son cose che penso, ma mi son fermato anche per quello. riprenderò in un altro momento...

@ack> buffami l'occi...

Antonio ha detto...

:-)

emo ha detto...

Sai che pensavo sarebbe stato più facile parlarne?
E meno male che son passati quasi 15 anni... :P

jelem ha detto...

Perché non pubblichi i vecchi "SeD" in formato pdf su questo blog?
Io credo che sarebbe una buona idea per chi non li ha letti e per chi vorrebbe ricordarli, a meno che tu non ritenga di venderli.
È un'idea già utilizzata dalla redazione di "Made in USA" nel loro sito.

emo ha detto...

Non c'abbiamo mai pensato.
Sai qual è il problema che, almeno a me, in questo momento sovviene? Che SeD non esiste in formato digitale perchè veniva fatto su un Amiga 500 senza hard disk... quindi dovremmo metterci di buona lena e passare a scanner qualcosa come 200/250 pagine...
Impresa che penso - vado a naso - non nessuno dei vecchi compagni di merende vorrebbe intraprendere.
E - sinceramente - forse nemmeno io :-)
In ogni caso, stavo già pensando di selezionare parte del materiale, almeno di quello prodotto da me...
Vedremo!
Comunque, grazie mille per il suggerimento.